➡️ Cassazione penale

➡️ Sentenza n° 23035/2021

➡️ L’ex marito che legge le email della moglie e accede al sito del gestore telefonico per conoscerne il traffico telefonico commette due reati

➡️ Violazione della corrispondenza

➡️ Accesso abusivo a un sistema informatico

‼️ACCUSA‼️

➡️ All’imputato viene contestato:

1️⃣ di essersi introdotto, con diverse condotte abusive, nella casella di posta elettronica della ex

2️⃣ aver letto le sue email

3️⃣ di essersi registrato abusivamente al sito della compagnia telefonica della donna

➡️ al fine di apprendere informazioni sul traffico telefonico della stessa

🏛 DIFESA 🏛

➡️ Sostiene che la donna le avesse rivelato negli anni insieme le password di accesso

➡️ E che, quindi, non avesse messo in sicurezza il sistema

➡️ E avesse messo in conto che il marito potesse accedere

➡️ Inoltre la SIM era ancora intestata al marito

⚖️ CASSAZIONE ⚖️

➡️ Secondo la Corte il diritto alla riservatezza prevale su tutto

➡️ Anche se la persona non è proprietaria della SIM

➡️ Anche se per qualsiasi motivo ha rivelato le password di accesso